venerdì 3 marzo 2017

IL MAL DI SCHIENA E LA RABBIA




Hai mai pensato che quando sopraggiunge il mal di schiena lombare, a volte non deriva solo dagli stress sportivi o dagli sforzi?

Quanto le arrabbiature sono responsabili del dolore alla colonna vertebrale? Questi disturbi possono essere molto dolorosi e sono anche molto diffusi.

Quando la rabbia nasce dalle relazioni.

Non sempre il contatto con i nostri simili è piacevole, anzi a volte è molto stressante; subire un torto o non riuscire a giustificarsi per una falsa accusa (o altro), porta ad accentuare il livello di stress mentale.
Da qui deriva la “chiusura protettiva” del corpo fisico: riguarda muscoli, tendini e soprattutto la respirazione che si blocca subito, e diventa la causa scatenante di una rigidità eccessiva del corpo. 

Di solito quando siamo arrabbiati, la respirazione aumenta di velocità riducendo il riempimento polmonare: insieme, come diretta conseguenza, arrivano i dolori che avvertiamo lungo la colonna.


Allora cosa dobbiamo fare?

C’è chi dice che con la meditazione risolverai tutti i tuoi problemi; altri dicono che li risolvi solo con esercizi fisici; qualcuno addirittura ti consiglia dei farmaci anti infiammatori.

Ma pochi ti parlano della respirazione che, volendo, si può abbinare agli esercizi fisici.

La respirazione diaframmatica ventrale.

La respirazione diaframmatica ventrale è un’arte molto complessa che deriva dalle tradizioni filosofiche orientali, ma è stata ereditata anche dagli occidentali, per via dei notevoli benefici fisici e mentali.

Tutti i praticanti della mia scuola restano sorpresi di quanto il loro corpo diventa molto più elastico attraverso la respirazione, al punto che a lezione, dopo il primo quarto d’ora, iniziano a sbadigliare: questo è il segnale che la loro tensione della giornata se ne sta andando, lasciando finalmente la mente leggera e serena.

Fare attività fisica senza respiro danneggia corpo e mente. 

Probabilmente finora hai frequentato ore di palestra, abbandonato tra una miriade di pesi  senza sapere da dove cominciare. Oppure hai seguito un corso dove ti siedi su una finta bici mentre ti sparano la musica ad alto volume.

Dopo la lezione ti mandano a casa con l’adrenalina che non ha neanche un pilota di formula uno dopo una gara; nella notte non riesci a prendere sonno e non capisci perché questo accade.
A proposito, come sta il tuo mal di schiena?  È migliorato?

La mia esperienza come atleta.

Ti dico tutto questo per esperienza personale: se hai un attimo di tempo ti racconto una parte della mia vita da atleta.

Tra il 1980 e il 1995, per quindici anni (con una media di lavoro settimanale di 15 ore), ho praticato e poi insegnato pesistica e Body Building. Questa esperienza mi serviva per potenziare la muscolatura che mi aiutava come pilota di motociclette: il mio fisico e la mia mente erano messi a dura prova da questa attività, che mi ha impegnato al punto che a fine carriera si è conclusa con un numero di 500 competizioni in vent’anni.

Oltre allo stress fisico e sportivo, nella competizione c’è uno scontro continuo (soprattutto psicologico) fra esseri umani. Questo mi ha portato un livello di pressione molto forte, che si trasformava in rabbia: un vero e proprio istinto di sopravvivenza.

Il carico mentale e di conseguenza sulla schiena è stato altissimo: questo ha accentuato e predisposto i disturbi di cui ho sofferto alla colonna vertebrale.

Come uscire dallo stress mentale che si trasforma in rabbia.

Con un’esperienza così intensa, sia mentale che fisica, il mio corpo non poteva essere in grado di ricevere un beneficio sulla salute, anzi aumentava l’aggressività.

Quello che mi ha salvato è la pratica delle arti orientali e in particolare del Qi Gong: nel tempo ho creato infatti la scuola “Le Quattro Direzioni”, dove la respirazione è l’elemento fondamentale.

Magari ora mi dirai che respirare è naturale, lo facciamo tutti se no soccombiamo: certo è così, ma tra “respirare tanto per non morire” e “respirare per migliorare la tua vita fisica e mentale” c’è un abisso.



L’esperienza di un’allieva.

Una sera prima della lezione, Lisa, allieva del corso del martedì di Qi Gong, mi disse una cosa significativa in merito al lavoro profondo che stava facendo:“Ho pensato che tutte le mie decisioni d’ora in avanti le prenderò dal mercoledì in poi”.

Questo non mi lasciò sorpreso: aveva capito che le decisioni dopo la pratica erano molto più corrette e più facili da prendere; il suo corpo era sereno, senza quei dolori che si portava dietro da molto tempo, e il suo giudizio non era dettato da rabbia o emozioni negative.

Hai mal di schiena?

Se il tuo mal di schiena lombare ha un collegamento con lo stress, la frustrazione o la rabbia, non è sufficiente curare il corpo.
Nel mio caso il Qi Gong ha portato un notevole beneficio sia nel corpo sia nella mente. E gli stessi risultati sono raggiunti da tutte le persone che praticano da anni con me.
Questo metodo porta a rallentare il ritmo mentale, attraverso la respirazione: per questo la rabbia svanisce, e lascia il corpo elastico e sereno.

E addio mal di schiena.

Leggi anche: https://personaltrainer-fitness.blogspot.it/p/essere-grinta.html

#qigongesalute

 

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto! Aggiungi il tuo commento e condividi.