domenica 9 luglio 2017

COME PRATICARE UN'ARTE ORIENTALE SENZA INQUINAMENTO MENTALE


La mia esperienza nello sport agonistico è iniziata quando ero molto giovane. 

Non che condividessi questo tipo di approccio allo sport (anzi, dentro di me l’ho sempre rifiutato), ma questo avvicinamento mi sembrava essere l’unica via praticabile per ottenere attenzione da parte dei miei istruttori.

All’epoca chi non si dedicava alle competizioni, o non era naturalmente portato ad un certo tipo di atteggiamento, veniva letteralmente “messo da parte”, non ricevendo più gli stessi insegnamenti che venivano riservati ai praticanti più competitivi. 


Posso quindi dire con sicurezza che, per quanto mi riguarda, questo aspetto dello sport ha avuto una connotazione molto negativa, determinando le scelte che oggi porto avanti nella mia attività di insegnante.

continua su : https://www.kyudoiaidoqigong.it/come-praticare-unarte-orientale-senza-inquinamento-mentale/


Vincenzo CESALE
チェサレ - ヴィンチェ ンゾ

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto! Aggiungi il tuo commento e condividi.