martedì 6 febbraio 2018

La felicità attraverso il Qi Gong





Come insegnante di Qi Gong, nel corso degli anni, ho potuto valutare che quando inizio una lezione, quasi tutti i miei allievi reagiscono nella stessa maniera e questo mi porta a riflettere sul dono della felicità, che porta al rilassamento totale, dopo solo pochi minuti di pratica.

Tutto lo stress, l’ansia, le angosce, tutta la negatività acquisita ed immagazzinata, svanisce in pochi istanti: questo succede sia nel gruppo del martedì sera, sia in quello del giovedì.

Ci si sente rinati, come si stesse entrando in una nuova vita, più consapevole, più leggera, una vita in grado di mettere ognuno a proprio agio, senza frenesia, senza avere un orologio puntato alla testa.



Un caso che ha attirato la mia attenzione

Durante il primo incontro del corso di Qi Gong insegnanti 2018, una praticante che durante gli incontri precedenti (per conoscere la scuola e l'insegnante), appariva sempre con un viso accigliato e sembrava preoccupata e triste, durante la prima lezione subì la trasformazione del viso e subito iniziò a trasmettere serenità.

Praticamente quella che noi tutti avevano davanti era una persona felice, e la felicità fa apparire tutti quanti più belli, in piena armonia e sintonia corpo-mente con l’ambiente, ma anche più generosi verso gli altri.


Mi ricordo che ad un certo punto mi venne anche il dubbio che fossi io a farla ridere, così mi avvicinai e glielo chiesi, ma lei mi rispose che assolutamente no, non si sarebbe mai permessa, la sua gioia era dovuta alla leggerezza che le permetteva di avere una stato d’animo felice.









La felicità è questione di equilibrio

Attraverso il Qi Gong, la felicità ti invade completamente e ti dona maggiore consapevolezza: si tratta infatti di una pratica che aiuta in questa direzione, un percorso che induce ad una consapevolezza fatta di ricchezza, di valori e porta all’apertura del mondo spirituale.

Il vantaggio è anche quello di riuscire a far vedere agli altri tutta la nostra vera bellezza e venire apprezzati.

“Sorridere rende felici”, e non c’è niente di più vero, però prima è necessario imparare a sorridere per poi poter essere davvero felici ed il Qi Gong serve anche a questo.

Inoltre sorridere permette di sentirsi rilassati per tutta la giornata. Rivolgersi agli altri con un dolce sorriso è spesso anche un modo per far nascere in loro il disagio di essersi rivolti a noi in maniera anche scortese.

Il sorriso può anche essere visto come la nostra migliore arma di difesa e la felicità resta la migliore risposta che la vita è in grado di darci.

E allora?... E allora Qi Gong delle Quattro Direzioni!


Continua a seguirmi. 
Il prossimo articolo sarà: "come posso gestire il mio tempo?."


#qigongesalute

Vincenzo CESALE
チェサレ - ヴィンチェ ンゾ

www.kyudoiaidoqigong.it

al fondo: Leggi anche: Come migliorare il proprio stato d’animo tirando una freccia

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto! Aggiungi il tuo commento e condividi.