domenica 4 marzo 2018

Qi gong e meditazione



I Maestri di arti orientali, tra queste il qi gong ed il kung fu, hanno sempre trasmesso le discipline unendo il movimento (il kata, ovvero la forma) e la cura assoluta della centratura mentale.

La focalizzazione della mente permette di governare le emozioni, generando una forte energia che si trasmette al gesto. Senza questo controllo il gesto nasce disarmonico, per quanto eseguito “tecnicamente” alla perfezione.

Per questo, la meditazione è di fatto l’altra faccia della medaglia, nelle discipline orientali. Una faccia complementare ed integrata.



Un praticante che si dedica unicamente alla perfezione del movimento, senza curare l’equilibrio delle emozioni e della mente, diventa solo un esecutore freddo che non trasmette energia.

La meditazione permette di armonizzare tutti gli aspetti, rendendoli forti e direzionati.

Approfondisci il tema leggendo il post: Arti marziali e meditazione, una cosa sola







Vincenzo Cesale

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto! Aggiungi il tuo commento e condividi.